Crea sito

LA CASA GIREVOLE – Cento anni di vita a Buccelli Soprana

Avviso in premessa: tutto ciò che è pubblicato è frutto della sola immaginazione dell’autore (© Francesco Venuto 2018) e ogni riferimento a cose e/o a persone è puramente casuale. Quindi senza offesa per nessuno. Nessuno si aspetti un racconto di senso compiuto. E’ solo un pretesto per esercitare le dita sulla tastiera (per combattere l’artrosi galoppante) e, principalmente, è gratis. Commenti, insulti, suggerimenti  etc. sono comunque graditi. La storia viene aggiornata di tanto in tanto (quando ho tempo di trasferirla dalla testa alla carta). Quindi tornate pure a controllare per le novità.

 

Buccelli Soprana,un luogo magico nel cuore della Sicilia

Peccato che esista solo nella mente di don Firricieddu, l’ultimo “scarparo-filosofo” prima dell’avvento di Bata e Amazon

Leggi ancora

E’ tempo di Miyagawa, il mandarino verde di Oranzfrizer

CATANIA – La raccolta è iniziata, il primo di una serie di agrumi che nell’isola del vulcano Etna hanno trovato il loro habitat naturale per maturare in modo eccellente da pochi giorni è sui banchi dell’ortofrutta, si tratta del più precoce degli agrumi siciliani raccolti da Oranfrizer, il mandarino Miyagawa.

Nello Alba

Il CEO Nello Alba spiega: “Il Miyagawa è l’insolito mandarino verde con nome e origini cinesi, noi lo abbiamo introdotto nel variegato ventaglio dei nostri agrumi negli anni 90; il frutto è diventato più presente nei reparti e sulle tavole, i volumi sono cresciuti progressivamente perché i consumatori sono sempre più curiosi e vanno alla ricerca di frutti particolari come questo. Noi non lo trattiamo, il Miyagawa arriva nei reparti così come lo raccogliamo, non deverdizzato. Viene molto apprezzato proprio perchè mantiene tutti i pregi della sua naturalezza, dal colore, al profumo e al sapore”.

Leggi ancora

Dopo sei mesi di detenzione forzata ai domiciliari dichiarato illegittimo l’arresto del giornalista Enzo Basso

“Il fatto non sussiste”, prima assoluzione per il giornalista Enzo Basso

AGGIORNAMENTO 2 ottobre 2018- Ieri il giornalista Enzo Basso è stato assolto dai giudici del Tribunale di Messina “perché il fatto non sussiste” dall’accusa di “appropriazione indebita”. Basso in merito a questa accusa non ha mai ricevuto comunicazione.

MESSINA – Centosettantasei mattine, centosettantasei notti, chiuso tra le mura del proprio appartamento, niente contatti con l’esterno, tra le prescrizioni anche quella di non potersi affacciare dal balcone o ricevere una telefonata. Tutto questo sino ad oggi, quando è arrivata la notizia dal palazzo di giustizia che, senza equilibrismi linguistici, riferiva che “Quell’uomo, Vincenzo Basso, giornalista ed editore di Centonove, non avrebbe dovuto essere arrestato né tanto meno subire questo lungo isolamento forzato”. Insomma, abbiamo scherzato.

 

https://www.amnotizie.it/2018/10/02/assolto-il-direttore-di-centonove-enzo-basso/

https://www.imgpress.it/questa-e-la-stampa/messina-enzo-basso-assolto/

https://www.oggimilazzo.it/2018/10/02/caso-centonove-assolto-in-appello-il-giornalista-enzo-basso/

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/10/02/news/caso_centonove_a_messina_assolto_in_appello_enzo_basso-207964953/

https://www.98zero.com/1376923-assolto-enzo-basso-dallaccusa-di-appropriazione-indebita.html

Appropriazione indebita, assolto l’editore Enzo Basso

Live Sicilia – Caso Centonove a Messina Assolto l’editore Enzo Basso

 

Leggi ancora

Migranti, l’isola che c’è

POZZALLO – C’è un’isola che esiste e funziona come un orologio svizzero, tanto che «bisognerebbe esportare nel resto d’Italia il “Sistema Sicilia”». Lo dice il Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, parlando dell’organizzazione per l’accoglienza dei migranti.

Leggi ancora

Il mio personale ricordo di Francesco (Cicco) Gangemi da Scarcelli di Saponara

10917115_827167844020648_8687222121812752697_n

SAPONARA – Una persona dall’animo gentile e con le mani ruvide. La divisa di meccanico (rigorosamente giacchetta e pantaloni, non la tuta da metallurgico) che non abbandonava quasi mai. E tanta voglia di raccontare se stesso e di insegnare agli altri un po’ del suo sapere. Che non era, però, l’arte di lavorare il metallo o di saldare le vecchie marmitte di automobili buone per la rottamazione, come può pensare chi crede di aver apprezzato tutte le sue qualità.
Per tale motivo mi piace regalare questo mio personale ricordo di un artigiano molto conosciuto nel comprensorio di Villafranca Tirrena e dei paesi limitrofi: Francesco (Cicco) Gangemi da Scarcelli di Saponara  (le foto risalgono a quando era giovane, ma riconoscibilissimo; immagini messe cortesemente a disposizione da Orazio Cardullo e Mariella Puglisi).

Dalla sua bottega di Giuntarella ci siamo passati più o meno tutti, tra gli anni Sessanta e i Novanta: per chiedergli una saldatura alla bici rotta, per  una piccola riparazione meccanica o altre cose che avevano a che fare con il metallo.  Lavoro che quasi mai escludeva un’amabile conversazione con un uomo che mostrava una insospettabile proprietà di linguaggio, specialmente quando la conversazione sconfinava in teorie di meccanica o quando da un cassetto tirava fuori uno dei suoi mitici pennini a china, magari  a supporto di qualche racconto di guerra vissuta in prima persona.

Leggi ancora

Il vecchio biker e il bambino sul filo sottile dei ricordi

31215_115025535205336_2590204_n

Ero ancora piccolo quando ho scoperto che mio padre era stato giovane. In questo scorcio, per me sconosciuto, della sua vita aveva pure coltivato una passione sino al limite che gli era consentito per il suo tempo: partecipava alle locali gare di motociclismo. Tutto questo in un periodo in cui i carretti, piuttosto che i motori, la facevano ancora da padroni. Io sono nato nel 1960; lui, mio padre Giuseppe Venuto, di Bauso. oggi Villafranca Tirrena,

Leggi ancora

Scicli, la Chiesa di San Matteo restituita a cittadini e turisti.

L’Italia dei Borghi abbandonati: dall’Abruzzo alla Sicilia le storie di chi vuole recuperarli

Su ebay è stato pubblicato un annuncio in cui si vende un intero borgo contadino situato in Abruzzo: Valle Piola.

Abbiamo deciso di parlare con Fabio Pisi Vitagliano, l’autore dell’annuncio, giusto per saperne di più: «Ho 35 anni» – ci racconta – «sono un consulente strategico e un trainer/professore universitario di Business, di Human Resource Management e Marketing presso università inglesi e americane. Su linkedin c’è il mio profilo completo.

Leggi ancora

Viaggio fotografico negli Iblei, tra bellezza e contraddizioni

Tramonto su Punta Secca

 

 

 

 

 

 

 

 

RAGUSA – Diario fotografico di una vacanza nella terra del commissario. Il Commissario Montalbano, ovviamente. Parlo di Ragusa e delle zone della sua provincia.

La prima tappa è stata a Marina di Ragusa, dove ho potuto godere di un meraviglioso tramonto davanti alla “casa” di SalvoMontalbano.

 

 

 

Leggi ancora