Crea sito

Covid Sicilia, scendono ancora i contagi. Veneto primo per nuovi casi

coronavirus covid

Positivi al Covid ancora in calo in Sicilia nel bollettino della Protezione Civile del 6 dicembre 2020. Nella giornata di oggi 1022 nuovi casi. E sempre meno anche i ricoveri.

Covid in Sicilia, 6 dicembre 2020: i numeri

Oggi ci sono stati 1.022 nuovi contagi da Covid-19 in Sicilia, per un totale di 39.746 persone attualmente positive in Sicilia. Di questi, 1.367 persone ricoverate con sintomi (in diminuzione), 213 in terapia intensiva (in diminuzione), e 38.166 in isolamento domiciliare. 36 vittime nelle ultime 24 ore, per un totale di 1.759 deceduti solo nell’isola.

Covid Sicilia, il 6 dicembre provincia per provincia

covid sicilia 6 dicembre 2020
I numeri del Coronavirus provincia per provincia giorno 6 dicembre 2020.
Dati del Dipartimento di Protezione Civile siciliana

Di seguito il numero di contagi per ogni provincia della Sicilia di giorno 6 dicembre 2020. La provincia di Palermo conta 289 nuovi positivi. Per quanto riguarda quella di Catania, 413 casi (in controtendenza rispetto agli allarmi dell’ultima settimana). Seguono Messina con 82, Ragusa con 40, Trapani con 34, Siracusa con 55, Agrigento con 24, Caltanissetta con 29, Enna con 56.

Palermo20530
Catania20161
Messina7060
Ragusa5958
Trapani4800
Siracusa4187
Agrigento3125
Caltanissetta2991
Enna2652

Coronavirus, i dati del resto d’Italia

In calo anche i casi a livello nazionale. Oggi, infatti, 18.887 nuovi positivi al Covid-19, rispetto ai 21.052 di ieri. Sono invece 17.186 i guariti, e 554 i decessi.

Oggi le Regioni con il maggior numero di contagi sono il Veneto (3.444), la Lombardia (2.413), la Puglia (1.789), l’Emilia Romagna (1.788) e il Lazio (1.632).

Regione, si attendono ancora direttive per le feste di Natale

Ancora niente di fatto per quanto riguarda le nuove direttive regionali per il periodo natalizio, che saranno frutto della collaborazione tra il comitato tecnico-scientifico regionale e il governo siciliano.

Diverse indiscrezioni sono state pubblicate negli ultimi giorni, tra cui la possibilità di tamponi nelle stazioni e negli aeroporti, tenendo conto anche del fatto che parte dei ritorni sarà prima del 21 dicembre, quando entreranno in vigore le regole del nuovo Dpcm nazionale. Ma resta ancora il dubbio su quello che effettivamente verrà deciso. Si attendono notizie nelle prossime ore.