Crea sito

E’ tempo di Miyagawa, il mandarino verde di Oranzfrizer

CATANIA – La raccolta è iniziata, il primo di una serie di agrumi che nell’isola del vulcano Etna hanno trovato il loro habitat naturale per maturare in modo eccellente da pochi giorni è sui banchi dell’ortofrutta, si tratta del più precoce degli agrumi siciliani raccolti da Oranfrizer, il mandarino Miyagawa.

Nello Alba

Il CEO Nello Alba spiega: “Il Miyagawa è l’insolito mandarino verde con nome e origini cinesi, noi lo abbiamo introdotto nel variegato ventaglio dei nostri agrumi negli anni 90; il frutto è diventato più presente nei reparti e sulle tavole, i volumi sono cresciuti progressivamente perché i consumatori sono sempre più curiosi e vanno alla ricerca di frutti particolari come questo. Noi non lo trattiamo, il Miyagawa arriva nei reparti così come lo raccogliamo, non deverdizzato. Viene molto apprezzato proprio perchè mantiene tutti i pregi della sua naturalezza, dal colore, al profumo e al sapore”.

Leggi ancora

Moto, questa sì che è Bella

SANTA LUCIA DEbellaL MELA – L’ultimo successo in ordine di tempo: la giuria del “Custombike-Show 2014”, un evento che si svolge in Germania e ospita costruttori di motociclette provenienti da tutto il mondo, gli ha assegnato, domenica scorsa, il premio per la Best Engineering. 300 costruttori, 800 moto esposte, un giro d’affari da paura, i complimenti arrivati su Facebook da tutto il mondo. Eppure questo ennesimo attestato di bravura e capacità ingegneristica è sembrato nulla rispetto al terzo posto ottenuto a Colonia, sempre in Germania, meno di due mesi fa, all’“AMD World Championship of Custom Bike Building”. Sono le ultime conferme professionali per un uomo di cinquantaquattro anni nato e vissuto da sempre a Santa Lucia del Mela. Si chiama Francesco Bella. E Bella è un cognome ben noto in paese perché il suo mestiere, in principio, era rappresentato dalla serena continuità dell’attività familiare: Francesco Bella è infatti un macellaio; o meglio, lo era sino a quando ha dato una prima svolta alla sua vita. Ha iniziato così a maneggiare arnesi da meccanico e sagomatrici per la lamiera quando ha deciso di costruire macchine tritacarni per l’industria alimentare nella sua piccola officina di Santa Lucia del Mela. Poi, un paio di anni fa, quasi per una scommessa, inizia a modificare vecchie moto trasformandole in “Chopper,” “Cafè Racer” e “Special”. Le sue realizzazioni piacciono e probabilmente sino ad un certo punto non portano nulla di nuovo nel panorama motociclistico, anche se tra le prime realizzazioni ce n’è una davvero curiosa:

Leggi ancora

Il vecchio biker e il bambino sul filo sottile dei ricordi

31215_115025535205336_2590204_n

Ero ancora piccolo quando ho scoperto che mio padre era stato giovane. In questo scorcio, per me sconosciuto, della sua vita aveva pure coltivato una passione sino al limite che gli era consentito per il suo tempo: partecipava alle locali gare di motociclismo. Tutto questo in un periodo in cui i carretti, piuttosto che i motori, la facevano ancora da padroni. Io sono nato nel 1960; lui, mio padre Giuseppe Venuto, di Bauso. oggi Villafranca Tirrena,

Leggi ancora

La scuola ai tempi della pellicola

MESSINA – In una scuola che ormai si muove verso l’informatizzazione, la vera notizia è il ritrovamento di strumenti ormai obsoleti, ma di eterno fascino.

 Se la lavagna multimediale ha preso definitivamente il posto di quella d’ardesia e guardare un video o un film per rendere la lezione più interessante è, appunto, un gioco da ragazzi, ritrovarsi invece davanti un insieme di raccoglitori pieni di diapositive, a un proiettore Super 8 e alle mitiche  pizze con le bobine di pellicola dentro, è un evento emozionante.

È quello che è successo ieri sera durante l’open day della sezione “Quasimodo” (ITC e Liceo Scientifico) dell’Istituto Superiore Minutoli di Messina: uno studente, durante le dimostrazioni nei laboratori, ha rimesso in funzione un fantastico Canon T3000, riuscendo a stupire tutti tra insegnanti, alunni (presenti e futuri) e genitori.

 Sul muro ha quindi immediatamente proiettato un video didattico, che una volta veniva usato per arricchire l’esperienza formativa degli allievi dei tempi della pellicola, ma che oggi è servito a mantenere nella memoria di tutti che fino a qualche decennio fa le lezioni non si mandavano via e-mail ed i registri erano pesanti e impolverati.  Nelle pellicole riemerse da un passato che sembrava definitivamente sepolto c’erano video-lezioni di scienze ed astronomia, realizzati dal laboratorio di sviluppo e stampa di Cinecittà almeno trent’anni fa. Segno che la scuola ha cercato di evolversi e di essere al passo coi tempi sempre, anche quando la grande innovazione era un Super 8.

 

Chiara C. Venuto

Scicli, la Chiesa di San Matteo restituita a cittadini e turisti.

L’Italia dei Borghi abbandonati: dall’Abruzzo alla Sicilia le storie di chi vuole recuperarli

Su ebay è stato pubblicato un annuncio in cui si vende un intero borgo contadino situato in Abruzzo: Valle Piola.

Abbiamo deciso di parlare con Fabio Pisi Vitagliano, l’autore dell’annuncio, giusto per saperne di più: «Ho 35 anni» – ci racconta – «sono un consulente strategico e un trainer/professore universitario di Business, di Human Resource Management e Marketing presso università inglesi e americane. Su linkedin c’è il mio profilo completo.

Leggi ancora

Aste pazze: chi c’è dietro la banconota da cinque euro “venduta” 133mila euro

Ci allontaniamo per una volta dalle “notizie siciliane” per raccontare una storia che ha incuriosito parecchi internauti. Nei giorni scorsi circolava nel web la notizia di un’asta su ebay in cui veniva venduta una banconota da 5 euro (di quelle “vecchie”, ormai ritirate da Maggio) al modico – si fa per dire – prezzo di 133 mila euro!

Incuriosita, ho deciso di parlare col diretto interessato: il proprietario della suddetta banconota. Vincenzo Celardo, 24 anni, è probabilmente una persona come un’altra che, un po’ per divertimento, un po’ nella speranza di guadagnare qualcosa in questi periodi di crisi, ha deciso di tentare la fortuna – e i collezionisti… E pare aver fatto bene!

Leggi ancora

Viaggio fotografico negli Iblei, tra bellezza e contraddizioni

Tramonto su Punta Secca

 

 

 

 

 

 

 

 

RAGUSA – Diario fotografico di una vacanza nella terra del commissario. Il Commissario Montalbano, ovviamente. Parlo di Ragusa e delle zone della sua provincia.

La prima tappa è stata a Marina di Ragusa, dove ho potuto godere di un meraviglioso tramonto davanti alla “casa” di SalvoMontalbano.

 

 

 

Leggi ancora

Enzo Baglieri, l’ultimo mugnaio della Contea

photo by chiara venuto

MODICA (RG) – Non so se la definizione giusta è proprio quella di mugnaio. Enzo Baglieri è sicuramente figlio di un mondo che rischia di scomparire, ma che nei fatti resiste per volontà sua e del suo socio Filippo Vernuccio. Resiste grazie alle sue macchine secolari ma impeccabili, con i loro meccanismi perfetti, con le manovelle che sembrano costruite appena ieri da mani sapienti che si tramandavano l’arte di forgiare il metallo e di tornirlo in maniera sorprendente.

Leggi ancora