Crea sito

Palermo, i lavoratori della Pumex manifestano davanti al Palazzo della Regione

LIPARI– E’ una giornata di lotta per gli operai della Pumex di Lipari che,in queste ore, stanno manifestando a Palermo davanti alla Presidenza della Regione per protestare contro la chiusura dell’azienda prevista il 31 gennaio.

I lavoratori, ai quali la Pumex (in assenza di una nuova proroga della concessione estrattiva) è stata costretta a comunicare il licenziamento, sono giunti nel capoluogo regionale a bordo di tre autobus, accompagnati dal segretario provinciale della Filca Cisl, Santino Barbera.
Quest’ultimo, insieme al segreteario provinciale della Cisl, Maurizio Bernava, ha chiarito come lo scopo della manifestazione sia quello di “sollecitare la Regione, e in particolare all’assessore all’Industria D’Aquino, a farsi carico di un provvedimento specifico sotto forma di emendamento alla Finanziaria per consentire la prosecuzione dell’attività della Pumex per un lasso di tempo congruo a garantire la riconversione delle cave di pomice e la salvaguardia dei livelli occupazionali“.

Secondo la Cisl infatti, la situazione creatasi è una dimostrazione “dell’irresponsabilità, della demagogia e dell’approssimazione della nostra classe politica regionale“.
Un intervento mirato alla salvaguardia dei posti di lavoro è stato infatti richiesto ininterrottamente dalla fine di dicembre ad oggi, ma le istanze dei lavoratori e dei sindacati che si sono schierati a loro tutela, sono risultate e continuano tuttora ad essere drammaticamente inascoltate. A rischio non vi è solo il futuro di numerose famiglie, bensì anche una delle realtà principali dell’economia eoliana.

Salvatore Taranto
salvo.taranto@strettoindispensabile.it