Crea sito

Milazzo, i lavoratori della Pumex occupano il porto

MILAZZO– Dopo il sit-in di ieri davanti alla sede della Prefettura di Messina, gli operai della Pumex di Lipari stanno operando un blocco presso il porto di Milazzo nell’ultimo giorno utile a trovare una soluzione alla vertenza. Senza l’approvazione di un provvedimento urgente infatti, domani i licenziamenti si renderebbero inevitabili. L’agitazione sta creando difficoltà ai collegamenti con le isole Eolie, costringendo navi ed aliscafi a restare ancorati agli ormeggi.

Insieme ai manifestanti che stanno inscenando la protesta a Milazzo, è presente il segretario provinciale della Filca Cisl, Santino Barbera che ha dichiarato: “Visto il vergognoso e intollerabile silenzio della Regione, l’unica soluzione per garantire l’occupazione è una proroga urgente, che potrebbe essere firmata anche dal prefetto per motivi di ordine pubblico. Questo provvedimento, ovviamente, nelle more che l’Ars approvi la leggina salva-pomice che concederà un congruo margine di tempo per elaborare il piano di riconversione delle cave di pomice voluto dall’Unesco”.

Si prevede che la protesta prosegua per l’intera giornata, e che domani venga trasferita nelle isole Eolie. Nulla, al momento, sembra presagire un abbassamento del livello dello scontro che è destinato pericolosamente ad inasprirsi in assenza di adeguate azioni rasserenanti.

Salvatore Taranto