Crea sito

Lumia (Ds) presenta interrogazione a ministro Infrastrutture su collegamenti Pantelleria

ROMA – Il deputato dei Ds, Giuseppe Lumia, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministero delle Infrastrutture e della Navigazione, Pietro Lunardi, sulla situazione dei collegamenti da e per Pantelleria.
«L’Isola di Pantelleria – scrive l’esponente della Quercia – , nonostante vari incontri e reiterate richieste, manifestazioni e proteste, sulle condizioni dei trasporti navali, continua ad avere serie difficoltà nei collegamenti. Uno stato ormai di cronico disagio che colpisce tutti i cittadini non solo impedendo loro la mobilità fisica ma uccidendo il turismo l’economia».
«Il servizio fornito dalla Società di Navigazione Siremar Spa. – aggiunge – ha infatti ormai toccato limiti di inefficienza insostenibili per l’Isola. La carenza tecnico-strutturale della nave in esercizio, in considerazione delle innumerevoli segnalazioni da parte dell’utenza, è nota a tutti, Istituzioni comprese, da svariati anni, ma alle pregresse deficienze se ne sono aggiunte delle altre: negli ultimi giorni assistiamo sempre più spesso alla cancellazione di corse, con la presunta motivazione “a causa di avverse condizioni meteorologiche”(fianche quando c’è bel tempo), anche se tra la fine di ottobre e i primi di novembre ci sono ancora molti turisti, inoltre, a seguito di un declassamento da parte dell’Autorità marittima, la M/T Pietro Novelli in linea sulla rotta Trapani-Pantelleria e vv. può ospitare a bordo soltanto 66 passeggeri».

Inoltre, «le deficienze connesse ai trasporti, soprattutto marittimi, provocano pesanti ripercussioni sull’intera cittadinanza e sulla stessa economia isolana che, per ovvie ragioni, vive di riflesso» e «a nulla sono valsi gli sforzi profusi dall’Amministrazione comunale in tutte le sedi istituzionali dove si rappresentavano le esigenze e i diritti, più volte calpestati della comunità di Pantelleria».
Insomma, sottolinea, «ci troviamo di fronte a carenze ataviche, a tutti note, che nel tempo hanno aggravato la già pesante situazione dei trasporti marittimi su tutte le isole minori siciliane. La cronaca degli ultimi anni è piena di news, incontri, comunicati, conferenze tematiche, interpellanze, interrogazioni sul tema delle carenze strutturali delle navi in servizio di linea per le isole minori siciliane e sui collegamenti in genere, ma, ancora oggi, non vi sono state iniziative concrete. I cittadini hanno bisogno in primo luogo della risposta di uno Stato che guardi al tema delle Isole minori in maniera differente, con una legislazione diversa, con capitoli di bilancio finalizzati. Oggi viene violato uno dei presupposti principali fissati dall’U.E., il diritto di cittadinanza e di libera mobilità, la continuità territoriale da e per le Isole viene messa seriamente in discussione».
Il parlamentare dei Ds chiede al Ministro «quali iniziative intenda assumere immediatamente al fine di sostenere gli appelli lanciati dai cittadini di Pantelleria; quali interventi strutturali e finanziari intende fare nell’Isola; perché il porto di Pantelleria non è stato mai completato e se intende prevedere il completamento dei lavori; se non ritiene opportuno per affrontare l’emergenza di voler valutare la richiesta di intervento della Protezione Civile; quali risorse economiche individua per consentire adeguate manutenzioni straordinarie alle navi in esercizio; perché non vengono inserite nel piano quinquennale le risorse necessarie per la cantierabilità di nuove navi da impiegare in sostituzione di quelle attuali».