Crea sito

XIV Settimana della Cultura, Castello di Bauso: la Soprintendenza di Messina illustra il programma dell’evento

VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Castello di Bauso – ieri sera l’Arch. Lidia Signorino della Soprintendenza per i Beni Culturali di Messina ha illustrato nei dettagli il programma della XIV Settimana della Cultura al Castello di Bauso. Erano presenti i rappresentanti degli enti che hanno collaborato all’allestimento della mostra fuoco e fuoco, armi storiche, terrecotte di uso comune e abiti d’epoca. Di seguito il video integrale della manifestazione.

XIV Settimana della Cultura, Castello di Bauso: sul palco i Sarva la Pezza e il cantautore siculo-canadese Tony Stracuzzi

VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Castello di Bauso – Lunedì 16 aprile, nell’ambito delle manifestazioni inserite nella XIV Settimana della Cultura al Castello di Bauso, dopo le ore 19 saranno di scena il cantautore siculo-canadese Tony Stracuzzi e i Sarva la Pezza.

Tony Stracuzzi, che aprirà la serata musicale nel ruolo di ospite d’onore, racconterà, tra le altre cose, la sua storia di emigrante partito da

Santa Lucia del Mela, in provincia di Messina, all’età di 20 anni. “Non volevo fare il servizio militare, ho sempre pensato che fosse tempo perso… “, racconta oggi, raggiunto telefonicamente nella casa dove abitava da ragazzo. Del resto anche il suo paesino gli stava stretto, tanto che a quattordici anni era già a Milano, dove studiava musica con un noto maestro di origini napoletane e si manteneva lavorando in un ristorante. Il suo incontro con la chitarra, invece, è nella piena tradizione siciliana: “Da ragazzino chiesi al barbiere del paese – continua Stracuzzi – di prestarmi la sua chitarra (i barbieri in Sicilia erano anche abili suonatori di chitarra e mandolino, ndr); me ne innamorai perdutamente”.

Leggi ancora

XIV Settimana della Cultura, Castello di Bauso: il 19 concerto dei Kaloma

Kaloma

VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Castello di Bauso – Giovedì 19 aprile nell’ambito delle manifestazioni inserite nella XIV Settimana della Cultura al Castello di Bauso, dopo le ore 19 saranno di scena i Kaloma.

I Kaloma (il nome, derivante dal greco, significa “corda”) suonano un genere musicale prettamente etno-folk. Il progetto Kaloma, sin dalla sua nascita (nell’estate 1996, per volontà di Nico Tringali, Giorgio Trifirò e Giovanni Pagano) si prefigge di ricercare e rivalutare la cultura e le tradizioni della Sicilia, utilizzando strumenti acustici (chitarra, mandolino, fisarmonica e percussioni). Le prime composizioni nascono nell’isola di Vulcano (ME), dove i tre si trovavano per lavoro. Da qui avranno origine i brani che faranno parte del promo Tracce Acustiche. Nel Dicembre 1996 partecipano ai festeggiamenti natalizi a Messina, andando a suonare nei borghi e nelle chiese le antiche “Novene Ottocentesche”, fortemente volute dopo 50 anni da Luciano Tringali (appassionato studioso di tradizioni popolari siciliane), e conseguendo gran consenso di critica.

Leggi ancora

Villafranca Tirrena/ 1946, le prime elezioni del dopoguerra

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10204960454083641&set=pb.1609899194.-2207520000.1422348339.&type=3&theater
VILLAFRANCA TIRRENA – L’undici novembre di cinquantuno anni fa si svolsero a Villafranca Tirrena le prime elezioni amministrative del dopoguerra. Dopo la parentesi del regime fascista, che aveva cancellato ogni forma di democrazia con la nomina dall’alto dei famigerati “podestà”, si tornava al sistema elettivo per scegliere sindaco e consiglio comunale.
Vi furono due novità in assoluto per il nostro comune.
Il diritto di voto venne concesso indistintamente a tutti i cittadini di entrambi i sessi che avessero compiuto i ventuno anni. Dal febbraio 1945 per la prima volta in Italia il diritto di voto venne esteso anche alle donne. Tale diritto era stato esercitato cinque mesi prima, nel giugno 1946, per le lezioni dell’Assemblea Costituente e per il referendum sulla forma istituzionale dello stato. di Giovanni Mazzeo (1998)

Leggi ancora

Castello di Bauso – XIII Settimana della Cultura/ Malanova quanto sono bravi!


CASTELLO DI BAUSO – XIII Settimana della Cultura – Partecipi alla creazione dell’evento, crei l’attesa, poi arriva il giorno del concerto e non sai cosa dire. Perché sono tante le cose da riportare e non sai da dove cominciare. Parlo del concerto dei Malanova, che si è tenuto ieri sera al Castello di Bauso, nell’ambito della XIII Settimana della Cultura. Una settimana che, come faceva notare qualcuno, è stata di nove giorni, nove giorni densi di musica e tante parole. La musica e le parole delle numerose formazioni che si sono alternate nel salone delle feste di quello che fu il palazzo nobiliare dei Cottone e dei Pettini. Un esperimento che ha restituito risultati inaspettati, nel bene e nel male, quindi un’ottima base sulla quale lavorare per il futuro. Le cose positive sono rappresentate dalla qualità dei concerti che, se lo desiderate, potrete rivedere nella rete, su youtube, digitando “fuoricronaca” come chiave di ricerca. Su fuoricronaca.it, invece, ci sono anche i resoconti che con molta fatica sono stati aggiornati quotidianamente. A costo zero, come tutta la manifestazione.

Leggi ancora

Castello di Bauso, XIII Settimana della cultura. Oggi è la volta de i Malanova

CASTELLO DI BAUSO – (Villafranca Tirrena – ME) Ieri sera al Castello di Bauso, in una serata caratterizzata dall’esibizione dei Gulliver Ensamble e Ulfo Duo, si è visto in sala anche Pietro Mendolia, il leader de i Malanova. Solo un sopralluogo tecnico per verificare ancora una volta le problematiche relative al suono. C’erano anche i fratelli Ugo e Renato Venuti. Trentacinque anni fa fondarono il gruppo folk “il Melograno” di Saponara e non hanno mai smesso di credere nelle potenzialità della musica etno-folk. E di questi tempi si parla tanto di identità siciliana. E loro cosa hanno detto negli ultimi trentacinque anni?

Lo spettacolo ha risentito, per quanto concerne l’affluenza di pubblico, della pioggia e delle concomitanti celebrazioni religiose.

Leggi ancora